Aminosalicilati

Aminosalicilati o acido aminosalicilico sono usati da soli o in combinazione con altri medicinali per il trattamento della tubercolosi e delle malattie infiammatorie intestinali (come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa). Si ritiene che l’acido aminosalicilico inibisca la sintesi dell’acido folico e / o inibisca la sintesi di un componente della parete cellulare. È batteriostatico contro Mycobacterium tuberculosis. Gli aminosalicilati prevengono anche la resistenza batterica contro farmaci come la streptomicina e l’isoniazide.

Inoltre, è stato dimostrato che gli aminosalicilati hanno ampi effetti antinfiammatori e immunomodulatori. L’efficacia della sulfasalazina nella colite ulcerosa è stata seguita dallo sviluppo degli agenti di rilascio della mesalamina privi di gruppo di sulfa. Questi nuovi amminoalicilati di gruppo sono diventati i farmaci di trattamento più importanti sia nel periodo attivo sia nel mantenimento della remissione della malattia infiammatoria intestinale da lieve a moderata e gli aminosalicilati sono stati i primi preparati preferiti. Esistono prove dell’uso di aminosalicilati nella colite ulcerosa e nella malattia di Crohn, ma ci sono alcune carenze nella nostra conoscenza dell’uso clinico di questi farmaci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here