Anemia Perniciosa

L’anemia perniciosa è una condizione in cui il corpo non è in grado di produrre abbastanza globuli rossi sani a causa della carenza di vitamina B12. La vitamina B12 è una vitamina assunta con gli alimenti. È di grande importanza per la produzione di sangue e il buon funzionamento del sistema nervoso.

Si ritiene che la carenza di vitamina B12 nell’anemia perniciosa sia causata da un processo autoimmune che interferisce con la produzione di una sostanza chiamata fattore intrinseco nello stomaco. In questo processo autoimmune difettoso, il corpo produce anticorpi che attaccano e distruggono le cellule parietali. Il fattore intrinseco è necessario per assorbire la vitamina B-12 nella dieta nell’intestino tenue.

Circa il 50% delle anemie dovute a carenza di vitamina B12 negli adulti sono anemia perniciosa.

L’anemia perniciosa è una malattia rara con una prevalenza dello 0,1% nella popolazione generale e dell’1,9% nelle persone di età superiore ai 60 anni.

Questa malattia è anche nota come anemia macrocistica o megaloblastica. L’anemia macrocistica si sviluppa a causa di due importanti motivi. La carenza di vitamina B12 e la carenza di acido folico sono i due sottotipi della malattia.

Oggi la malattia può essere gestita con successo.

Sintomi di anemia perniciosa

La progressione dell’anemia perniciosa è tipicamente lenta. Può essere difficile avvertire i sintomi perché potresti essere abituato a non sentirti bene.

I sintomi comuni includono:

  • Stanchezza
  • Debolezza
  • Mal di testa
  • Dolore al petto
  • Perdita di peso
  • Pelle pallida

Nei casi più gravi o prolungati di carenza di B-12, compresi quelli dovuti ad anemia perniciosa, possono verificarsi sintomi neurologici. Questi possono includere:

  • Una camminata sbilanciata
  • Neuropatia periferica, che è intorpidimento delle braccia e delle gambe
  • Debolezza muscolare
  • Depressione
  • Perdita di memoria
  • Demenza

Altri sintomi di carenza di vitamina B-12, compresi quelli legati all’anemia perniciosa, includono:

  • Nausea e vomito
  • Confusione, confusione
  • Stipsi
  • Perdita di appetito
  • Dolorosa sensazione di bruciore al petto

Diagnosi di anemia perniciosa

Il medico di solito deve eseguire diversi test per diagnosticare l’anemia perniciosa. Questi test includono:

  • Emocromo completo: Questo test consente una diagnosi di anemia osservando fattori come l’emoglobina e i livelli di ematocrito .
  • Conta dei reticolociti: Il numero di queste cellule, che sono i precursori dei globuli rossi, fornisce informazioni sulla produzione di globuli rossi del midollo osseo.
  • Striscio periferico: Le cellule del sangue con caratteristiche anormali possono essere rilevate con lo striscio periferico, in cui le cellule del sangue vengono esaminate al microscopio. I globuli rossi più grandi si osservano solitamente nell’anemia perniciosa.
  • Livello di vitamina B-12: Se si sospetta una carenza di vitamina  B-12 come causa della tua anemia, il medico può valutare i tuoi livelli di vitamina B-12 con questo esame del sangue. 
  • Anticorpi contro le cellule parietali : Gli anticorpi  contro le cellule parietali dello stomaco vengono testati nel sangue.
  • Aspirazione e biopsia del midollo osseo: Questo test può mostrare se il tuo midollo osseo è sano e produce abbastanza globuli rossi. Nell’anemia perniciosa, le cellule del midollo osseo che si trasformano in cellule del sangue sono più grandi del normale.

I test sierici di folati, ferro e capacità di legare il ferro possono anche aiutare a mostrare se si tratta di anemia perniciosa o di un altro tipo di anemia.

Avere livelli elevati di omocisteina e acido metilmalonico (MMA) è un segno di anemia perniciosa.

Trattamento dell’anemia perniciosa

Il trattamento dell’anemia perniciosa è un processo in due fasi. Il medico curerà prima la carenza di vitamina B-12.

Il trattamento per l’anemia perniciosa di solito consiste in:

  • Iniezioni di vitamina B-12
  • Monitorare i livelli di vitamina B-12 nel sangue durante il trattamento.
  • Apportare opportune modifiche al dosaggio della vitamina B-12

Le iniezioni di vitamina B-12 possono essere somministrate giornalmente o settimanalmente fino a quando i livelli di B-12 non tornano alla normalità (o quasi). Durante le prime settimane di trattamento, il medico può raccomandare di limitare l’attività fisica.

Dopo che i livelli di vitamina B-12 sono normali, potrebbe essere necessario assumere farmaci solo una volta al mese. 

Dopo che il livello di B-12 è normale, il medico può raccomandare di assumere dosi orali di integratori di B-12 invece di iniezioni. Tuttavia, la terapia orale è raramente preferita nell’anemia perniciosa perché può verificarsi un disturbo dell’assorbimento nell’intestino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here