Ansiolitici, Sedativi e Ipnotici

Ansiolitici, sedativi e ipnotici sono farmaci che agiscono sul sistema nervoso centrale per alleviare l’ansia, facilitare il sonno o avere un effetto calmante.

Le benzodiazepine sono la principale classe di farmaci che rientrano in questa categoria. Sebbene ci siano più di venti derivati ​​delle benzodiazepine, alprazolam, clonazepam, diazepam e lorazepam sono spesso usati per l’ansia e il disturbo di panico, estazolam, flurazepam, quazepam, temazepam e triazolam sono spesso usati per l’insonnia. I barbiturici sono una vecchia classe di farmaci utilizzati anche per queste indicazioni. Tuttavia, i barbiturici hanno un indice terapeutico ristretto e hanno maggiori probabilità di causare depressione respiratoria. Ecco perché oggi è usato raramente. Il problema principale con l’uso delle benzodiazepine è la dipendenza. Le benzodiazepine differiscono nella loro tendenza a causare sedazione e nel tempo in cui agiscono. Si ritiene che tutte le benzodiazepine agiscano potenziando l’effetto inibitorio dell’acido γ-amminobutirrico (GABA).

Altre classi di farmaci ritenuti efficaci nell’alleviare l’ansia includono SSRI, SNRI, antidepressivi triciclici e buspirone. Questi farmaci sono spesso preferiti alle benzodiazepine per l’ansia perché è improbabile che causino dipendenza. Tuttavia, potrebbero non agire rapidamente come le benzodiazepine. Gli SSRI in genere hanno un inizio d’azione ritardato e possono inizialmente peggiorare l’ansia.

Altre classi di farmaci che hanno un effetto sedativo includono antistaminici di prima generazione, agonisti dei recettori della melatonina, anestetici, eszopiclone, zaleplon, zolpidem, zopiclone. Molti di questi farmaci hanno anche un effetto ipnotico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here