Appendicite Nei Bambini

L’appendice si trova nella parte inferiore destra dell’addome, dove si incontrano l’intestino tenue e l’intestino crasso. L’appendice è un tipo lungo circa 10 cm, attaccato alla prima parte dell’intestino crasso. La malattia che si verifica a causa dell’infiammazione dell’appendice è chiamata appendicite. L’appendicite è solitamente causata da un’infezione batterica.

È raro nei bambini di età inferiore a 4 anni. Tuttavia, la sua incidenza aumenta tra i 4 e i 17 anni. La sua incidenza aumenta in proporzione diretta all’età. L’ incidenza nella fascia di età 0-4 anni è di circa 2 su 10.000. Tuttavia, l’ incidenza aumenta a circa 24 per 10.000 nella fascia di età compresa tra 4 e 17 anni. L’appendicite viene diagnosticata in circa il 6% dei bambini che si rivolgono all’ambulatorio con la denuncia di forti dolori addominali di durata superiore alle 24 ore. In alcune malattie che colpiscono i bambini, come la fibrosi cistica, aumenta l’incidenza dell’appendicite.

Sintomi di appendicite nei bambini

I sintomi dell’appendicite possono differire nei bambini dagli adulti. Il sintomo più comune è il dolore intorno all’ombelico e nella parte inferiore destra dell’addome. Il dolore addominale è solitamente accompagnato dai seguenti sintomi:

  • Perdita di appetito
  • Nausea
  • Vomito
  • Fuoco
  • Incapacità di passare gas o feci
  • Gonfiore addominale
  • Costipazione o diarrea

La risposta di rimbalzo (dolore grave e acuto causato dall’improvviso rilascio della pressione applicata all’addome inferiore destro) è un sintomo importante per la diagnosi differenziale.

I sintomi dell’appendicite nei bambini mostrano alcune differenze a seconda dei gruppi di età. All’età di 6 anni e oltre, i sintomi sono molto simili a quelli degli adulti. Questi sintomi sono dolore addominale, perdita di appetito, febbre e nausea. Per i bambini di età inferiore ai 2 anni, l’appendicite causa spesso dolore addominale, vomito, distensione addominale, diarrea e febbre. Il gonfiore addominale è un sintomo più comune in questa fascia di età rispetto ad altre fasce di età. Nei bambini di età compresa tra 2 e 5 anni, l’appendicite causa più comunemente dolore addominale e vomito, febbre e perdita di appetito.

Diagnosi di appendicite nei bambini

La diagnosi di appendicite può essere difficile. Questo perché i sintomi sono simili a quelli di altre malattie come gastroenterite, problemi alla cistifellea, infezione della vescica o infezione delle vie urinarie , morbo di Crohn, gastrite, calcoli renali, infezione intestinale e problemi ovarici.

Per diagnosticare l’appendicite, il medico ascolterà prima il tuo reclamo e ti farà delle domande. Successivamente, è possibile effettuare una diagnosi definitiva con l’esame obiettivo, il sangue e gli esami di imaging. Gli esami del sangue come l’emogramma, la PCR saranno utili per rilevare i segni di infezione. Svolge anche un ruolo importante nel confermare o escludere la diagnosi di appendicite mediante l’imaging degli organi per l’addome con metodi di imaging come l’ecografia o la tomografia computerizzata.

Trattamento dell’appendicite nei bambini

Un’appendicectomia, che comporta la rimozione chirurgica dell’appendice, è il trattamento standard per l’appendicite sia nei bambini che negli adulti. Se l’appendicite non viene contratta nelle sue fasi iniziali, l’appendice può rompersi e causare un’infezione nel peritoneo, la membrana che ricopre la cavità addominale. Questa infezione, chiamata peritonite, può diffondersi rapidamente e potenzialmente causare la morte.

Circa il 35% dei bambini con appendicite in questa fascia di età ha un’appendice perforata (strappata) al momento della diagnosi, soprattutto perché è più difficile diagnosticare l’appendicite nei bambini di età inferiore ai 5 anni.

Un’appendicectomia di emergenza è considerata il trattamento più ottimale per l’appendicite non perforata (non rotta). Ci sono dati positivi che l’intervento precoce per l’appendicite riduce il rischio di complicanze e riduce la durata della degenza ospedaliera.

Ci sono due opzioni per un’appendice perforata. L’esecuzione di un’appendicectomia entro 24 ore dall’uso di antibiotici appropriati per trattare l’infezione è chiamata appendicectomia precoce . Nell’altro approccio, l’appendicectomia viene eseguita poche settimane dopo con un appropriato trattamento antibiotico. Il medico deciderà quale metodo verrà applicato valutando varie condizioni.

Quando l’appendicite acuta non è complicata e l’appendice non si rompe, vi sono prove crescenti a sostegno dell’uso di antibiotici come alternativa alla chirurgia negli adulti e recenti ricerche hanno anche esaminato se ciò sia vero nei casi pediatrici. Una meta-analisi degli studi pubblicati sulla rivista Pediatrics nel marzo 2017 ha mostrato che i dati hanno mostrato che il trattamento non chirurgico era sicuro ed efficace nei bambini con appendicite acuta non complicata.

Gli autori dello studio affermano che sono necessarie ulteriori ricerche. Sono in corso molti studi clinici che indagano sul trattamento non chirurgico rispetto all’appendicectomia nei bambini le cui appendici non sono rotte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here