Che cos’è l’asma?

L’asma è una malattia a lungo termine dei polmoni. Potresti sentire il tuo dottore chiamarlo malattia respiratoria cronica. Causa infiammazione e costrizione delle vie respiratorie e rende difficile respirare. Tosse, respiro sibilante, respiro corto e senso di costrizione toracica sono i classici sintomi dell’asma. L’asma grave può rendere difficile parlare o muoversi. L’asma è anche chiamato “asma bronchiale ..

Per alcune persone, l’asma è un lieve disagio. Per alcuni, può essere un grosso problema che può interferire con le attività quotidiane e portare a un attacco d’asma potenzialmente letale.

L’asma non può essere curata, ma i suoi sintomi possono essere controllati. Poiché l’asma spesso cambia nel tempo, è importante collaborare con il medico per monitorare i sintomi e i sintomi e adeguare il trattamento in modo appropriato.

Quali sono i sintomi dell’asma?

I sintomi dell’asma possono includere:

  • tosse, soprattutto di notte, mentre ridi o durante l’esercizio
  • respiro sibilante, cigolante o fischio durante la respirazione
  • senso di oppressione al petto o dolore
  • mancanza di respiro
  • fatica
  • problemi di sonno

Quali sono le cause dell’asma?

Non è stata identificata una singola causa per l’asma. Invece, i ricercatori ritengono che la condizione respiratoria sia causata da diversi fattori. Questi fattori includono:

  • Genetica. Se un genitore ha l’asma, è più probabile che lo sviluppi.
  • Storia di infezioni virali. Le persone con una storia di infezione virale durante l’infanzia hanno maggiori probabilità di sviluppare l’asma.
  • Ipotesi di igiene. Questa ipotesi suggerisce che un’esposizione inadeguata ai batteri nei neonati durante i primi mesi e anni causa l’asma. Poiché non sono esposti a una quantità sufficiente di batteri, il loro sistema immunitario non diventa abbastanza forte da combattere l’asma e altre condizioni.
  • Esposizione allergenica precoce. Il frequente contatto con possibili allergeni e irritanti può aumentare il rischio di sviluppare l’asma.

L’asma si innesca

Alcune condizioni e ambienti possono anche innescare sintomi di asma. Questi trigger includono:

  • Malattia:  malattie respiratorie come influenza e polmonite possono scatenare attacchi di asma.
  • Esercizio: un aumento dei movimenti può rendere  difficile la respirazione.
  • Irritanti nell’aria: le  persone con asma possono essere sensibili agli irritanti come fumi chimici, odori forti e fumo.
  • Allergeni. Crusca animale, acari della polvere e polline sono solo alcuni esempi di allergeni che possono scatenare i sintomi.
  • Condizioni meteorologiche difficili : umidità molto elevata o basse temperature possono scatenare l’asma.
  • Emozioni. Gridare, ridere e piangere può scatenare un asma.

Che cos’è un attacco d’asma?

Un attacco d’asma è un improvviso peggioramento dei sintomi dell’asma causati dalla compressione dei muscoli (broncospasmo) nelle vie respiratorie. Durante un attacco d’asma, anche il rivestimento delle vie aeree si gonfia o si infiamma e produce muco più spesso del solito. Tutti questi fattori; broncospasmo, infiammazione e produzione di muco, difficoltà respiratorie, respiro sibilante, tosse, respiro corto e difficoltà nelle normali attività quotidiane. Altri sintomi di un attacco d’asma possono includere:

  • Sibili, sia respirando che espirando
  • tosse
  • Respirazione molto veloce
  • Tensione o pressione toracica
  • Tensione nei muscoli del collo e del torace
  • Difficoltà vocale
  • Ansia o panico
  • Viso pallido e sudato
  • Labbra o unghie blu
  • O peggioramento dei sintomi nonostante l’assunzione del farmaco

Se hai uno di questi sintomi, dovresti cercare un aiuto medico di emergenza.

Gli attacchi lievi di asma sono spesso più comuni. Generalmente, le vie respiratorie si aprono da pochi minuti a poche ore dopo il trattamento. Gli attacchi di asma gravi sono meno comuni, ma durano più a lungo e richiedono cure mediche immediate. È importante riconoscere e trattare i lievi sintomi di un attacco d’asma per aiutarti a prevenire gravi crisi e controllare l’asma.

Trattamento dell’asma

Il trattamento dell’asma è diviso in tre categorie principali: esercizi di respirazione, trattamenti di recupero o di primo soccorso e farmaci per il controllo dell’asma a lungo termine.

Il medico stabilirà il trattamento o la combinazione di trattamenti giusti per te in base al tipo di asma che hai, alla tua età e ai fattori scatenanti.

Esercizi di respirazione

Questi esercizi possono aiutarti a immettere più aria nei polmoni. Nel tempo, questo può aiutare ad aumentare la capacità polmonare e ridurre i sintomi di asma gravi. Il medico o un terapista respiratorio possono aiutarti a imparare questi esercizi di respirazione per l’asma.

Trattamenti di salvataggio o di primo soccorso

Questi farmaci devono essere usati solo in caso di attacco d’asma. Forniscono un rapido sollievo per aiutarti a respirare di nuovo. Esempi:

  • inalatori di salvataggio e nebulizzatori usati con farmaci che devono essere inalati in profondità nei polmoni
  • broncodilatatori per rilassare i muscoli tesi nei polmoni
  • Antinfiammatori che colpiscono l’infiammazione dei polmoni che può impedire la respirazione

Se pensi che qualcuno che conosci abbia avuto un attacco d’asma, dovresti sedere in posizione verticale e aiutarlo a usare un inalatore o un nebulizzatore di salvataggio. Da due a sei boccate di farmaci dovrebbero aiutare ad alleviare i sintomi.

Se i sintomi persistono per più di 20 minuti e un secondo trattamento farmacologico non aiuta, consultare un medico.

Farmaci per il controllo dell’asma a lungo termine

Questi farmaci dovrebbero essere assunti quotidianamente per prevenire i sintomi. Alcune terapie di recupero come inalatori e nebulizzatori possono essere utilizzate quotidianamente. Tuttavia, il medico dovrà adattare i dosaggi.

Vari farmaci sono usati per trattare l’asma. 

Inalatori e nebulizzatori

I farmaci per l’asma sono disponibili in varie forme tra cui compresse, liquidi, iniezioni e inalatori. Molti farmaci entrano nei polmoni come spray o polveri che devono essere inalati. Puoi prenderli usando un inalatore o un nebulizzatore. Entrambi possono dare farmaci ad azione rapida o a lungo termine. Il dispositivo che usi non modifica l’efficacia del farmaco. Questa è una questione di preferenze personali e ogni metodo ha i suoi pro e contro.

inalatori

Questi dispositivi portatili vengono utilizzati per pompare medicine nei polmoni. Richiedono un certo coordinamento da parte dell’utente perché è necessario premere il dispositivo e quindi inalare il farmaco. Gli inalatori sono piccoli, leggeri e portatili, ma ciò significa che possono essere facilmente persi. Se tu o il tuo bambino state usando un inalatore, assicuratevi di fare un backup. Non vuoi scoprire di aver perso l’inalatore quando eri in crisi.

Gli inalatori sono di due tipi: inalatore a dosaggio misurato (MDI) e inalatore di polvere secca (DPI).

Quando si preme l’inalatore, un MDI eroga uno spray farmaceutico dosato. Alcuni inalatori MDI contano le dosi utilizzate, quindi sai quando il farmaco sta per esaurirsi. È inoltre possibile utilizzare un distanziatore con un inalatore MDI per semplificarne l’utilizzo. Un inserto è collegato all’inalatore e “mantiene il farmaco in una piccola stanza, così puoi respirare quando sei pronto. Funziona bene per i bambini piccoli. È possibile collegare un boccaglio o una maschera facciale all’inserto per una facile respirazione.

L’inalatore di polvere secca rilascia il farmaco in polvere. Per utilizzare, è necessario inalare con forza l’inalatore dalla polvere. Questo metodo richiede un po ‘più di lavoro da parte dell’utente e di solito non è la scelta migliore per i bambini piccoli.

Nebulizerler

I nebulizzatori sono dispositivi elettrici o alimentati a batteria che facilitano la respirazione dei farmaci per l’asma liquido. È particolarmente buono per i bambini, perché sono automatici. Per prendere la medicina, metti il ​​bocchino o la maschera facciale del nebulizzatore, quindi respira lentamente. Di solito ci vogliono dai 5 ai 10 minuti affinché il farmaco respiri attraverso il nebulizzatore. Lo svantaggio è che le macchine necessitano di una fonte di alimentazione e sono meno portatili dell’inalatore. Possono essere ingombranti e rumorosi.

Broncodilatatori e antinfiammatori

I farmaci per l’asma sono generalmente divisi in due gruppi; broncodilatatori e agenti antinfiammatori. Funzionano prendendo di mira i due principali sintomi dell’asma.

I broncodilatatori colpiscono i muscoli dei polmoni che limitano le vie respiratorie. Questi farmaci aiutano a rilassare i muscoli polmonari. Ciò espande le vie respiratorie e facilita la respirazione. I broncodilatatori sono usati per alleviare rapidamente i sintomi dell’asma.

Gli agenti antinfiammatori colpiscono l’infiammazione nei polmoni. Aiutano a ridurre il gonfiore e l’irritazione polmonare che aiutano a migliorare la respirazione. I farmaci anti-infiammatori sono usati per la cura quotidiana per aiutare a prevenire i sintomi dell’asma.

alleviare rapidamente farmaci

I farmaci per l’asma sono anche divisi in due gruppi: sollievo rapido e farmaci a lungo termine. Tutti i farmaci a rilascio rapido sono broncodilatatori.

I farmaci per alleviare rapidamente sono anche chiamati terapia di salvataggio. Sono utilizzati per alleviare rapidamente esacerbazioni di asma o attacchi più gravi.

Beta agonisti a breve durata d’azione

Questi farmaci per inalazione forniscono un sollievo quasi immediato durante un attacco d’asma e possono durare diverse ore di rilassamento. I beta-agonisti a breve durata d’azione sono farmaci preferiti per il trattamento di attacchi correlati all’esercizio fisico. Esempi:

  • albuterol (ProAir HFA, Ventolin HFA)
  • levalbuterolo (Xopenex HFA)

Gli effetti collaterali comuni di questi farmaci sono:

  • invalidità
  • eccitabilità
  • mal di testa
  • irritazione alla gola
  • battito cardiaco accelerato

In casi rari e gravi, questi farmaci possono causare aritmie cardiache.

anticolinergici

Gli anticolinergici sono un’altra classe di broncodilatatori traspiranti ad azione rapida che possono alleviare rapidamente gli attacchi di asma. Un esempio è il bromuro di ipratropio (Atrovent HFA).

Gli effetti collaterali più comuni degli anticolinergici sono:

  • mancanza di respiro
  • epistassi
  • naso secco
  • irritazione nasale
  • bocca secca

Effetti collaterali rari ma gravi includono broncospasmi con spasmi muscolari nei polmoni che restringono le vie respiratorie. Gli effetti collaterali rari includono il peggioramento di aritmie cardiache preesistenti.

Farmaci per il controllo dell’asma a lungo termine

I farmaci per il controllo dell’asma a lungo termine vengono assunti quotidianamente. Sono usati per prevenire i sintomi dell’asma invece di trattare attacchi di asma improvvisi. Per un trattamento a lungo termine, il medico può prescrivere un farmaco antinfiammatorio, un broncodilatatore o una combinazione dei due.

I farmaci per il controllo dell’asma a lungo termine sono suddivisi nei seguenti gruppi.

Corticosteroidi traspiranti

Questi farmaci antinfiammatori sono i farmaci per l’asma a lungo termine più potenti e più frequentemente prescritti. Esempi di questi farmaci includono:

  • beclometazone (QVAR)
  • budesonid (Pulmicort Flexhaler)
  • flunisolid (Aerospan)
  • flutikazon (Flovent Diskus, Flovent HFA)
  • mometazon (Asmanex)

Gli effetti collaterali comuni dei corticosteroidi per inalazione includono:

  • irritazione alla gola
  • epistassi
  • mal di testa
  • irritazione nasale

Effetti collaterali rari ma gravi possono includere:

  • broncospasmo
  • problemi di vista
  • aumento della pressione sanguigna negli occhi
  • diminuzione della crescita nei bambini

Corticosteroidi orali

I corticosteroidi sono farmaci sistemici che colpiscono tutto il corpo. Possono essere usati per trattare gravi sintomi di asma. Questi farmaci sono antinfiammatori e agiscono alleviando il gonfiore e l’infiammazione delle vie respiratorie. I corticosteroidi orali sono assunti per via orale.

Esempi di questi farmaci includono:

  • prednizon
  • metilprednizolon
  • idrocortisone

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci sono:

  • ingrassare
  • alti livelli di zucchero nel sangue
  • problema di sonno
  • lenta guarigione delle ferite

L’uso a lungo termine di corticosteroidi può causare gravi effetti collaterali. Pertanto, questi farmaci devono essere utilizzati solo per trattamenti a breve termine. Esempi di effetti collaterali gravi:

  • ülserler pepttic
  • osteoporosi
  • intolleranza al glucosio
  • ingrassare

Beta agonisti a lunga durata d’azione

I beta-agonisti a lunga durata d’azione (LABA) sono broncodilatatori. Sono usati per aiutare a prevenire attacchi di asma e in genere vengono assunti due volte al giorno usando un inalatore. Sono sempre usati in combinazione con un corticosteroide inalabile. Questi farmaci agiscono rapidamente e possono fornire sollievo fino a 12 ore.

Esempi di questi farmaci includono:

  • formoterolo (Perforomist)
  • salmeterolo (Serevent Diskus)

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci comprendono mal di testa e dolori muscolari. Effetti collaterali rari ma gravi possono includere broncospasmo e spasmo alla gola.

Inalatore combinato

Gli inalatori combinati sono farmaci comunemente prescritti per l’asma. Contiene una combinazione di un corticosteroide e un LABA. 

  • budesonide e formoterolo (Symbicort)
  • fluticasone e salmeterolo (Advair Diskus)

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci comprendono mal di testa e infezione alla gola. Effetti collaterali rari ma gravi comprendono aritmie cardiache, aumento della pressione sanguigna e broncospasmo.

Modificatori dei leucotrieni

I modificatori dei leucotrieni sono considerati farmaci antinfiammatori, ma funzionano in modo diverso rispetto ai corticosteroidi. Vengono in forma di compresse e funzionano prevenendo l’azione dei leucotrieni. I leucotrieni sono sostanze che causano il restringimento dei passaggi d’aria nei polmoni. Inoltre causano un eccesso di muco nei polmoni.

Esempi di modificatori dei leucotrieni includono:

  • montelukast (Singulair)
  • zafirlukast (Accolate)
  • zileuton (Zyflo, Zyflo CR)

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci comprendono mal di testa, mal di stomaco e dolori muscolari. Effetti collaterali più gravi possono includere danni al fegato, disturbi del sangue e convulsioni.

Metilksantin

La metilxantina è un broncodilatatore che si ritiene abbia alcuni effetti anti-infiammatori. Questi farmaci vengono sotto forma di pillole. Un esempio di metilxantina è la teofillina (Theochron, Theo-24, Elixophyllin).

Questi farmaci sono raramente prescritti. Questo perché hanno bisogno di un attento monitoraggio per garantire che la quantità di farmaci nel tuo corpo rimanga entro un intervallo ristretto. Se la quantità supera questo intervallo, ti espone al rischio di gravi effetti collaterali, come aritmie cardiache e convulsioni.

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci sono:

  • mal di testa
  • problema di sonno
  • nausea
  • vomito

immunomodulatori

Gli immunomodulatori influenzano il sistema immunitario e bloccano le sostanze che causano attacchi di asma. Questi farmaci sono in genere prescritti solo per coloro che non sono in grado di controllare i sintomi dell’asma con altri tipi di farmaci per l’asma. Esempi di questi farmaci includono:

  • mepolizumab (Nucala)
  • omalizumab (Xolair)
  • reslizumab (Cinqair)

Ognuno di questi farmaci può causare diversi effetti collaterali, ma quelli comuni includono:

  • mal di testa
  • fatica
  • reazioni nel sito di iniezione
  • dolori muscolari e articolari
  • infezioni

Gli effetti collaterali più gravi possono includere:

  • reazioni di ipersensibilità che possono includere anafilassi
  • broncospasmo
  • infarto
  • corsa

Rimedi naturali per l’asma

In generale, i farmaci da banco e le medicine alternative non sono incoraggiati a trattare l’asma. Senza un trattamento adeguato, l’asma può essere pericoloso per la vita.

Tuttavia, questi rimedi naturali possono aiutare a prevenire l’aumento dei sintomi e possono essere efficaci in caso di emergenza:

Caffè o tè con caffeina

Un farmaco chimico per l’asma nella caffeina agisce allo stesso modo della teofillina. Apre le vie aeree e può alleviare i sintomi dell’asma fino a quattro ore.

Olii essenziali

Via di inalazione L’olio essenziale di eucalipto può ridurre le difficoltà respiratorie causate dall’asma. Anche gli oli essenziali di lavanda e basilico sono promettenti. Per alcune persone, tuttavia, l’inalazione di oli essenziali può peggiorare l’asma. Forti odori e sostanze chimiche possono scatenare l’asma o peggiorare i sintomi.

Olio di senape

Con questo olio a base di semi di senape pressati, la pelle può essere massaggiata per aprire le vie respiratorie. L’olio di senape è diverso dall’olio essenziale di senape, un olio medico che non deve essere applicato direttamente sulla pelle.

Tipi di asma

Il tipo più comune di asma è l’asma bronchiale che colpisce i polmoni.

Altre forme di asma comprendono l’asma infantile e l’asma ad insorgenza adulta. Nell’asma ad insorgenza nell’età adulta, i sintomi non si manifestano fino all’età di almeno 20 anni.

Altri tipi di asma sono descritti di seguito.

Asma allergico (asma estrinseco)

Gli allergeni scatenano questo tipo di asma. Questi possono includere:

  • crusca di animali da animali come cane e gatto
  • cibo
  • Polonia
  • polvere

L’asma allergica ha maggiori probabilità di essere stagionale perché spesso va di pari passo con le allergie stagionali.

Asma non allergico (asma intrinseco)

Gli irritanti che non sono correlati alle allergie dell’aria scatenano questo tipo di asma. Gli irritanti possono includere:

  • legna che brucia e fumo di sigaretta
  • tempo freddo
  • inquinamento atmosferico
  • malattie virali
  • deodoranti per ambienti
  • prodotti per la pulizia della casa
  • profumi

Asma professionale

L’asma professionale è un tipo di asma innescato da fattori scatenanti sul posto di lavoro. Questi includono:

  • polvere
  • vernici
  • gas e fumi
  • prodotti chimici industriali
  • proteine ​​animali
  • lattice di gomma

Questi irritanti possono essere trovati in una vasta gamma di settori tra cui agricoltura, tessuti, lavorazione del legno e produzione.

Broncocostrizione indotta dall’esercizio

La broncocostrizione legata all’esercizio di solito colpisce le persone pochi minuti dopo l’inizio dell’esercizio e 10-15 minuti dopo l’attività fisica. Questo era precedentemente noto come asma indotto dall’esercizio.

Asma di notte

I sintomi peggiorano di notte in questo tipo di asma.

I trigger che si pensa causino sintomi di notte includono bruciore di stomaco, crusca e acari della polvere. Il ciclo del sonno naturale del corpo può anche innescare l’asma notturno.

Variante della tosse asma (CVA)

La variante della tosse asmatica non ha sintomi di asma classici come respiro sibilante e respiro corto. Il CVA è caratterizzato da una tosse secca e persistente.

L’asma variante della tosse può portare a esacerbazioni di asma in piena regola, compresi altri sintomi più comuni. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here