Farmaci Antineoplastici

I farmaci antineoplastici sono farmaci usati per trattare il cancro. I farmaci antineoplastici sono anche chiamati farmaci antitumorali, chemioterapici, chemio o citotossici. I farmaci antineoplastici influenzano il processo di divisione cellulare, cioè sono antiproliferativi. Danneggiano il DNA e impediscono lo sviluppo e la diffusione delle cellule neoplastiche avviando l’apoptosi.

Colpiscono anche le cellule normali che si dividono rapidamente. Per questo motivo, sopprime il midollo osseo, sopprime la crescita, interrompe il normale processo di rinnovamento cellulare, provoca infertilità e provoca la caduta dei capelli.

I farmaci antineoplastici sono disponibili in molte forme. Alcuni sono in forma liquida iniettabile, mentre altri sono in forma di pillola.

Esempi di farmaci antineoplastici sono:

  • Agenti alchilanti
  • Anticorpi monoclonali anti-CTLA-4
  • Anticorpi monoclonali anti-PD-1
  • Antibiotici / antineoplastici
  • Antimetabolitler
  • Combinazioni antineoplastiche
  • Agenti disintossicanti antineoplastici
  • Antineoplastici interferonlari
  • Inibitori della tirosin chinasi BCR-ABL
  • Inibitori BTK
  • Anticorpi monoclonali CD20
  • Anticorpi monoclonali CD30
  • Anticorpi monoclonali CD33
  • Anticorpi monoclonali CD38
  • Anticorpi monoclonali CD52
  • Inibitori CDK 4/6
  • Inibitori dell’EGFR
  • Inibitori di HER2
  • Inibitori dell’istone deacetilasi
  • Ormoni / antineoplastici
  • Fotosensibilizzanti maligni
  • Vari antineoplastici
  • Inibitori mitotici
  • Inibitori di mTOR
  • Inibitori della multichinasi
  • Inibitori di PARP
  • Inibitori di PI3K
  • Inibitori del proteasoma
  • Inibitori di VEGF / VEGFR

Combinazioni antineoplastiche

Abbiamo accennato in precedenza che i farmaci antineoplastici sono farmaci usati per prevenire o trattare la crescita e la diffusione di tumori o cellule maligne.

Le combinazioni di farmaci antineoplastici sono generalmente più efficaci dei singoli agenti perché ogni agente ha un modo diverso di indirizzare la crescita del cancro. Due o più farmaci, ciascuno con un diverso metodo di azione, possono essere utilizzati in una combinazione antineoplastica.

Gli studi hanno dimostrato che la terapia di combinazione aumenta la risposta del tumore (riduzione del tumore), aumenta i tassi di sopravvivenza e allunga il tempo prima che il cancro progredisca. Tuttavia, il rischio di effetti collaterali come nausea e vomito, perdita di capelli e diminuzione del numero di leucociti aumenta in modo significativo. La terapia di combinazione può avere maggiori effetti negativi su altri fattori psicologici e sociali che contribuiscono a un senso di qualità della vita. 

I principali agenti che compongono la combinazione antineoplastica variano a seconda del tumore o del tipo di cancro, inoltre, l’età del paziente e le condizioni mediche di accompagnamento, la precedente storia di trattamento del cancro giocano un ruolo importante nella selezione delle combinazioni.

Esempi di combinazioni antineoplastiche sono:

  • Cedazuridina / Decitabina
  • Letrozol / Ribociclib
  • Tipiracil / Trifluridina
  • Sitarabina liposomiale / Daunorubisina liposomiale

Farmaci disintossicanti antineoplastici

I farmaci disintossicanti antineoplastici vengono utilizzati durante la chemioterapia per proteggere organi o sistemi di organi che possono essere danneggiati dalle radiazioni o da un particolare farmaco antineoplastico utilizzato durante la chemioterapia.

Esempi di farmaci disintossicanti antineoplastici includono:

  • Amifostina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here