Farmaci per l’ipertensione polmonare

I farmaci per l’ipertensione polmonare sono medicinali che riducono la pressione sanguigna nei polmoni.

L’ipertensione polmonare può verificarsi dopo tromboembolia polmonare grave e ricorrente, che può essere indotta in altri farmaci o può verificarsi a causa di malattie cardiopolmonari. L’ipertensione polmonare di solito progredisce verso un aumento della mancanza di respiro e insufficienza cardiaca destra.

I farmaci usati per trattare l’ipertensione polmonare agiscono attraverso diversi meccanismi per ridurre la pressione arteriosa polmonare.

Farmaci usati nel trattamento dell’ipertensione polmonare:

  • Calcio-antagonisti: aiuta ad abbassare la pressione sanguigna. (Adatto solo per una piccola minoranza che risponde positivamente al test vasodilatatore durante il cateterismo cardiaco.)
  • Digossina: aiuta il cuore a pompare il sangue.
  • Diuretici: fornisce l’escrezione del liquido in eccesso che esercita una pressione sul cuore.
  • Ossigeno: inalato da pazienti con cannula nasale o maschera facciale.
  • Warfarin (Coumadin ® ): “Pensa” al sangue e ne impedisce la coagulazione
  • Antagonisti del recettore dell’endotelina: aiuta a prevenire il restringimento dei vasi sanguigni.
  • Inibitori della fosfodiesterasi (inibitori della PDE 5): consente ai polmoni di produrre più vasodilatatori naturali.
  • Prostacyclin Analog: Permette ai vasi sanguigni nei polmoni di rilassarsi.
  • Agonista selettivo del recettore IP: prende di mira e attiva un recettore della prostaciclina che aiuta a rilassare i vasi sanguigni nei polmoni.
  • Stimolanti solubili della guanilato ciclasi (sGC): aumenta l’interazione dell’SGC con un’altra sostanza chimica (ossido nitrico) per aiutare a rilassare i vasi sanguigni nei polmoni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here