La FDA ha concesso una designazione accelerata al nuovo agente IMG-7289 per il trattamento di pazienti con mielelofibrosi.

Image BioSciences Inc., una società di biotecnologie che lavora per sviluppare nuovi trattamenti per le malattie derivate dal midollo osseo (mieloide). L’IMG-7289 (bomedemstat) sviluppato per il trattamento della mielofibrosi è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti.

L’IMG-7289 agisce inibendo l’enzima LSD1 (Lysine Specific Demethylase 1), che è fondamentale per la formazione di specifiche cellule del sangue nella mano ossea.

IMG-7289 Testato e ben tollerato in pazienti con rischio elevato o moderato-2 resistente alla terapia con Ruxolitinib. Effetti positivi come una riduzione della dimensione della milza sono stati osservati in pazienti che assumevano il farmaco. Su questi effetti positivi ottenuti negli studi di Fase 1 / 2a, lo studio di Fase 2 / b è iniziato su una popolazione di pazienti più ampia negli Stati Uniti, nell’UE e nel Regno Unito. L’approvazione dell’accelerazione della FDA significa che il processo di ricerca può essere concluso più rapidamente del previsto e che alcune procedure verranno eseguite più rapidamente.

Image HuS Young Rienhoff, CEO di BioScience, ha affermato che, con l’approvazione dell’accelerazione, ritengono che accelereranno rapidamente gli studi e raggiungeranno risultati positivi nel trattamento delle malattie mieloproliferative che sono al centro dell’azienda, che ha un disperato bisogno di nuove opzioni terapeutiche.

Che cos’è IMG-7289 (Bomedemstat)?

L’IMG-7289 è una piccola molecola che è stata scoperta da Imago BioSciences che inibisce la demetilasi 1 specifica per lisina (LSD1 o KDM1A), un enzima che regola l’espressione delle citochine, la differenziazione della mieloide e l’enzima autorigenerante nelle cellule staminali / progenitrici ematopoietiche maligne. In studi non clinici, IMG-7289  ha dimostrato una forte efficacia in vivo come agente singolo e in combinazione con altri agenti terapeutici in numerosi modelli di neoplasie mieloidi, tra cui neoplasie mieloproliferative tra cui mielofibrosi, trombocitemia essenziale e policitemia. L’IMG-7289 ha anche mostrato attività contro i tumori solidi in combinazione con agenti inibitori del punto di controllo in modelli non clinici.

Fedratinib Approvato dalla FDA per il trattamento della mielofibrosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here