Leucemia

La leucemia è un tumore del sangue causato da un aumento del numero di globuli bianchi nel corpo. I globuli bianchi sono chiamati leucociti. I leucociti sono l’elemento più importante del nostro sistema immunitario. Proteggono il corpo dall’invasione di batteri, virus e funghi, nonché da cellule anormali e altre sostanze estranee. Nella leucemia, i leucociti non funzionano normalmente. Può dividere molto rapidamente e moltiplicarsi in modo incontrollato. I leucociti non controllati nella leucemia possono influenzare negativamente il numero e la struttura dei globuli rossi e delle piastrine.

Esistono molti diversi tipi di leucemia. Il trattamento della leucemia può variare a seconda del tipo di malattia e di altri fattori.

Sintomi di leucemia

I sintomi della leucemia variano a seconda del tipo di leucemia. Segni e sintomi di leucemia comuni includono:

  • Sudorazioni notturne
  • Fatica e debolezza che non vanno via con il riposo
  • Perdita di peso senza motivo
  • Dolore osseo e tenerezza
  • Linfonodi indolori e gonfi (specialmente al collo e alle ascelle)
  • Milza o fegato ingrossati
  • Macchie rosse sulla pelle (Petechia)
  • Sanguinamento facilmente e lividi facilmente
  • Febbre o brividi
  • Infezioni frequenti

La leucemia può metastatizzare a vari organi. Può causare sintomi diversi a seconda dell’organo di diffusione. Ad esempio, se il tumore si diffonde al sistema nervoso centrale, può causare mal di testa, nausea e vomito, confusione, perdita di controllo muscolare e convulsioni.

La leucemia può interessare le seguenti parti del corpo:

  • Sistema nervoso centrale
  • Polmone
  • Sistema gastrointestinale
  • Cuore
  • Reni
  • Testicoli

Fattori di rischio di leucemia

Alcuni dei fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare tipi di leucemia includono:

  • Precedenti trattamenti antitumorali: Le  persone sottoposte a determinati tipi di chemioterapia e radioterapia per altri tumori aumentano il rischio di sviluppare alcuni tipi di leucemia.
  • Disturbi genetici: Le anomalie genetiche svolgono un ruolo nello sviluppo della leucemia. Alcuni disturbi genetici, come la sindrome di Down, sono associati ad un aumentato rischio di leucemia.
  • Esposizione alle radiazioni: L’esposizione a livelli elevati di radiazioni può aumentare il rischio di leucemia.
  • Alcune malattie ematologiche: Alcune malattie ematologiche , come la sindrome mielodisplastica, la mielofibrosi , sono associate ad un aumentato rischio di leucemia.
  • Esposizione ad alcune sostanze chimiche: L’esposizione ad alcune sostanze chimiche,  come il benzene, utilizzato nell’industria chimica e utilizzato dall’industria chimica, è associato ad un aumentato rischio in alcuni tipi di leucemia.
  • Fumo: Il  fumo aumenta il rischio di leucemia mieloide acuta.
  • Anamnesi familiare di leucemia: Se ai  membri della famiglia viene diagnosticata la leucemia, il rischio di malattia può aumentare.

Tuttavia, alla maggior parte delle persone con noti fattori di rischio non viene diagnosticata la leucemia. E molte persone con leucemia non hanno nessuno di questi fattori di rischio.

Tipi di leucemia

I medici classificano la leucemia in base al tasso di progressione e al tipo di cellula coinvolta.

Il primo tipo di classificazione è la velocità con cui procede la leucemia:

  • Leucemia acuta: Nella  leucemia acuta, le cellule del sangue anormali sono cellule del sangue immature (scoppi). Non possono svolgere le loro normali funzioni e moltiplicarsi rapidamente, quindi la malattia peggiora rapidamente. La leucemia acuta è aggressiva, il trattamento deve essere iniziato rapidamente.
  • Leucemia cronica: Ci sono molti tipi di leucemia cronica. Alcuni producono troppe cellule e alcuni causano la produzione di troppo poche cellule. La leucemia cronica contiene cellule del sangue più mature. Queste cellule del sangue si moltiplicano o si accumulano più lentamente e possono funzionare normalmente per un po ‘. Alcune forme di leucemia cronica inizialmente non producono sintomi precoci e possono passare inosservate o diagnosticate per anni.

Il secondo tipo di classificazione viene effettuato in base al tipo di globuli bianchi interessati:

  • Leucemia linfocitica:  Questo tipo di leucemia colpisce le cellule linfoidi (linfociti) che formano il tessuto linfoide o linfatico. Il tessuto linfatico forma il tuo sistema immunitario.
  • Leucemia mieloide: Questo tipo di leucemia colpisce le cellule mieloidi. Le cellule mieloidi sono responsabili della produzione di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

I principali tipi di leucemia sono:

Diagnosi di leucemia

Poiché molti tipi di leucemia non mostrano sintomi evidenti nelle prime fasi della malattia, la leucemia può essere diagnosticata per caso durante un esame fisico o come risultato di un esame del sangue di routine.

  • Esame fisico: Il medico cercherà segni di leucemia fisica da anemia, come pelle pallida, gonfiore dei linfonodi e ingrossamento del fegato e della milza.
  • Esami del sangue: esaminando un campione di sangue, il medico può determinare se ci sono livelli anormali di globuli rossi, bianchi o piastrine. Il test dello striscio periferico può fornire informazioni più dettagliate sui valori del sangue.
  • Biopsia del midollo osseo:  Il medico può raccomandare una procedura per rimuovere un campione di midollo osseo dall’osso dell’anca. Il midollo osseo viene rimosso con un ago lungo e sottile. Il campione estratto viene inviato a un laboratorio per la ricerca di cellule di leucemia. Test speciali delle cellule della leucemia possono rivelare alcune funzionalità utilizzate per determinare le opzioni di trattamento.
  • PET / CT: Viene utilizzato per valutare la diffusione del cancro.

Trattamento della leucemia

Sebbene l’incidenza della leucemia riportata non sia cambiata molto dagli anni ’50, un maggior numero di persone sopravvive più a lungo grazie ai miglioramenti nel trattamento.

L’obiettivo immediato del trattamento per la leucemia acuta è la remissione. Il paziente riceve la chemioterapia in un ospedale e rimane in una stanza privata per ridurre la possibilità di infezione. Poiché vi sono pochissime cellule ematiche sane in pazienti con leucemia acuta, vengono eseguite trasfusioni di sangue e piastrine per prevenire o arrestare l’emorragia. Prendono antibiotici per prevenire o curare l’infezione. Vengono anche somministrati farmaci per controllare gli effetti collaterali correlati al trattamento.

Le persone con leucemia acuta possono ottenere remissione quando la chemioterapia viene utilizzata come trattamento primario. Per tenere sotto controllo la malattia, riceveranno la chemioterapia di consolidamento per 1-4 mesi per eliminare le cellule maligne rimanenti.

LLA i pazienti di solito ricevono un trattamento intermittente per un massimo di due anni.

Dopo aver raggiunto una remissione completa, alcuni pazienti con leucemia mieloide acuta (LMA) possono richiedere un trapianto di cellule staminali allogeniche. Ciò richiede un donatore volontario con tipo di tessuto compatibile e caratteristiche genetiche.

I trattamenti comuni usati per combattere la leucemia includono:

  • Chemioterapia: La chemioterapia è la forma principale di trattamento per la leucemia. Questa terapia farmacologica utilizza sostanze chimiche per uccidere le cellule di leucemia. A seconda del tipo di leucemia che hai, puoi assumere un singolo farmaco o una combinazione di farmaci. Questi farmaci possono essere sotto forma di una pillola o iniettati direttamente in una vena.
  • Terapia biologica: La terapia biologica funziona utilizzando trattamenti che aiutano il sistema immunitario a riconoscere e attaccare le cellule di leucemia.
  • Terapia mirata: La terapia  mirata utilizza farmaci che attaccano determinate vulnerabilità nelle cellule tumorali. Ad esempio, il farmaco imatinib interrompe l’azione di una proteina nelle cellule di leucemia delle persone con leucemia mieloide cronica. Questo può aiutare a controllare la malattia.
  • Radioterapia: La radioterapia utilizza i raggi X o altri raggi ad alta energia per danneggiare le cellule di leucemia e arrestarne la crescita. Durante la radioterapia, una grande macchina giace su un tavolo mentre si muove intorno a te e dirige la radiazione verso determinati punti del tuo corpo. La radioterapia può essere utilizzata per preparare un trapianto di cellule staminali.
  • Trapianto di cellule staminali: Il trapianto di cellule staminali è una procedura per sostituire il midollo osseo malato con un midollo osseo sano Prima di un trapianto di cellule staminali, riceverai alte dosi di chemioterapia o radioterapia per distruggere il midollo osseo malato. Quindi ricevi un’infusione di cellule staminali che formano il sangue che ti aiutano a ricostruire il midollo osseo. Puoi prelevare cellule staminali da un donatore o, in alcuni casi, utilizzare le tue cellule staminali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here