Perdite Vaginali

Lo scarico vaginale è per lo più una condizione normale che aiuta a mantenere la vagina pulita e umida. Il fluido prodotto dalle ghiandole della vagina e della cervice rimuove le cellule morte e i batteri. Ciò mantiene la vagina pulita e aiuta a prevenire l’infezione. Il modo più semplice per sapere se lo scarico è normale o dovuto a un problema è il colore, la consistenza e l’odore dello scarico. Le normali perdite vaginali sono di colore chiaro o bianco, senza odore pungente o forte e di consistenza gelatinosa o appiccicosa.

Tipi di perdite vaginali

Esistono diversi tipi di perdite vaginali. Queste specie sono classificate in base al colore e alla consistenza. 

Perdite vaginali bianche

Alcune perdite bianche sono normali, specialmente all’inizio o alla fine del ciclo mestruale. Tuttavia, se lo scarico è accompagnato da prurito e ha una consistenza o un aspetto denso e simile alla cagliata, questo non è normale e deve essere trattato. Questo tipo di scarico potrebbe essere un segno di un’infezione fungina.

Perdite vaginali chiare e acquose

Uno scarico limpido e acquoso è del tutto normale. Può verificarsi in qualsiasi momento del mese. Può essere più grave dopo l’esercizio.

Perdite vaginali chiare e flessibili (appiccicose)

Se lo scarico è flessibile e simile al muco (come un albume d’uovo), piuttosto che chiaro ma acquoso, questo probabilmente indica l’ovulazione. Questo è un tipo normale di scarico.

Perdite vaginali marroni o sanguinolente

Lo scarico marrone o sanguinante è solitamente normale, specialmente quando si verifica durante o subito dopo il ciclo mestruale. Lo scarico tardivo alla fine del ciclo potrebbe apparire marrone anziché rosso. Potresti anche riscontrare una piccola quantità di perdite sanguinolente tra i periodi mestruali. Questo si chiama spotting.

Se lo spotting si verifica durante il normale periodo del ciclo e di recente hai avuto rapporti sessuali non protetti, potrebbe essere un segno di gravidanza. Spotting in una fase iniziale della gravidanza può essere un segno di aborto spontaneo.

In rari casi, perdite marroni o sanguinolente possono essere un segno di cancro dell’endometrio o del collo dell’utero. Potrebbero esserci altri problemi come fibromi o altre escrescenze anormali. Ecco perché è importante sottoporsi a un esame pelvico annuale e al Pap test. Il tuo ginecologo controllerà le anomalie cervicali durante queste procedure.

Perdite vaginali gialle o verdi

Lo scarico giallo o verde, soprattutto con una consistenza densa o accompagnato da un odore sgradevole, non è normale. Questo tipo di scarica può essere un segno di gonorrea. Di solito si trasmette attraverso i rapporti sessuali. Lo scarico giallo o verde accompagnato da un cattivo odore e dall’aspetto schiumoso può essere un segno di tricomoniasi.

Perdite vaginali grigie

Le perdite vaginali grigie non sono normali e possono essere un segno di una comune infezione batterica chiamata vaginosi batterica. La vaginosi batterica provoca spesso sintomi come prurito, forte odore, irritazione, arrossamento.

Cause di perdite vaginali

Le normali perdite vaginali sono una funzione corporea sana. È il modo in cui il tuo corpo pulisce e protegge la vagina. È normale che la scarica aumenti con l’eccitazione sessuale e l’ovulazione. Anche l’esercizio fisico, l’uso della pillola anticoncezionale e lo stress emotivo possono causare perdite.

Tuttavia, le perdite vaginali anormali sono solitamente causate da un’infezione.

Vaginosi batterica

La vaginosi batterica è un’infezione batterica molto comune. In alcuni casi, provoca un aumento delle perdite vaginali con un forte odore sgradevole e talvolta di pesce, sebbene possa non causare sintomi. Le donne che fanno sesso orale o hanno più partner sessuali sono a maggior rischio di contrarre questa infezione.

Tricomoniasi

La tricomoniasi è un altro tipo di infezione. Proviene da un protozoo o da un organismo unicellulare. L’infezione viene solitamente trasmessa attraverso il contatto sessuale, ma può anche essere trasmessa condividendo asciugamani o costumi da bagno. Provoca uno scarico giallo o verde con un cattivo odore. Anche dolore, infiammazione e prurito sono sintomi comuni, sebbene alcune persone non abbiano alcun sintomo.

Infezione fungina

L’infezione da lievito è un’infezione fungina che produce uno scarico bianco simile alla cagliata oltre a una sensazione di bruciore e prurito. La presenza di lievito nella vagina è normale, ma in alcuni casi la sua crescita può sfuggire al controllo. Quanto segue può aumentare le possibilità di infezione del lievito:

  • Fatica
  • Uso della pillola anticoncezionale per il diabete
  • Gravidanza
  • Antibiotici, in particolare l’uso prolungato per più di 10 giorni

Gonorrea e clamidia

La gonorrea e la clamidia sono infezioni trasmesse sessualmente che possono causare secrezioni anomale. Di solito è di colore giallo, verdastro o torbido.

Malattia infiammatoria pelvica (PID)

La malattia infiammatoria pelvica (PID) è un’infezione che di solito si diffonde attraverso il contatto sessuale. Si verifica quando i batteri si diffondono alla vagina e ad altri organi riproduttivi. Può produrre uno scarico pesante e maleodorante.

Papillomavirus umano (HPV) o cancro della cervice uterina

L’infezione da papillomavirus umano (HPV) si diffonde attraverso il contatto sessuale. Può portare al cancro del collo dell’utero. Sebbene non ci siano sintomi, questo tipo di cancro può produrre uno scarico sanguinante, marrone o acquoso con un odore sgradevole. Il cancro cervicale è facilmente individuabile con un Pap test annuale.

Come viene diagnosticata la causa delle perdite vaginali?

Il medico inizierà l’esame chiedendo informazioni sulle caratteristiche delle perdite vaginali e sui sintomi associati. L’esame vaginale, il pap test può essere utilizzato per la diagnosi.

Se i seguenti sintomi accompagnano la dimissione, consultare immediatamente un medico:

  • Fuoco
  • Dolore addominale
  • Perdita di peso inspiegabile
  • Stanchezza
  • Aumento della minzione

Trattamento delle perdite vaginali

Il trattamento per le perdite vaginali dipende dalla causa sottostante. Ad esempio, le infezioni da lieviti vengono solitamente trattate con farmaci antimicotici che vengono inseriti nella vagina sotto forma di crema o gel. La vaginosi batterica viene trattata con pillole o creme antibiotiche. Trichomonas viene solitamente trattato con farmaci come il metronidazolo (Flagyl) o il tinidazolo (Tindamax).

Ecco alcuni suggerimenti per prevenire le infezioni vaginali che possono portare a perdite anomale:

  • Mantieni pulita la vagina lavandola esternamente con sapone e acqua tiepida.
  • Pulisci sempre dalla parte anteriore a quella posteriore per evitare che i batteri entrino nella vagina e causino infezioni.
  • Indossare biancheria intima di cotone al 100% ed evitare indumenti troppo stretti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here