Quali sono i sintomi della febbre da fieno?

Che cos’è la febbre da fieno?

La febbre da fieno, nota anche come rinite allergica o allergia nasale, può essere stagionale, tutto l’anno. La rinite si riferisce a irritazione o infiammazione nasale.

I sintomi della febbre da fieno di solito includono:

  • naso che cola
  • congestione nasale
  • starnuto
  • occhi succosi, rossi o pruriginosi
  • öksürme
  • prurito alla gola o al palato
  • prurito al naso
  • pressione e dolore del seno
  • prurito della pelle

I sintomi possono essere prolungati se la febbre da fieno non viene trattata.

Sebbene i sintomi della febbre da fieno e i sintomi del raffreddore sembrino simili, la differenza più grande è che i raffreddori causeranno febbre e dolore al corpo. I trattamenti per entrambe le condizioni sono molto diversi.

DifferenzaFebbre da fienoComune raffreddore
sincronizzazioneLa febbre da fieno inizia immediatamente dopo l’esposizione a un allergene.Il raffreddore inizia da uno a tre giorni dopo l’esposizione al virus.
tempoLa febbre da fieno di solito dura diverse settimane, a condizione che tu sia esposto ad allergeni.Il raffreddore comune di solito dura solo 3-7 giorni.
sintomiLa febbre da fieno produce uno scarico sottile, acquoso e naso che cola.Naso che cola di raffreddore, può essere di colore più scuro.
fuocoLa febbre da fieno non provoca febbre.Il freddo provoca febbre.

I sintomi simili alla febbre da fieno possono essere causati da:

  • sinusite
  • rinite infettiva
  • infezione del tratto respiratorio superiore
  • rinite irritante (a seguito di esposizione a cambiamenti fisici o sostanze chimiche)

A differenza della febbre da fieno, queste malattie possono anche causare febbre.

Sintomi della febbre da fieno nei neonati e nei bambini

La febbre da fieno è abbastanza comune nei bambini, ma si sviluppa raramente prima dei 3 anni. È importante trattare i sintomi dell’allergia, specialmente nei neonati e nei bambini. I sintomi della febbre da fieno gravi possono causare problemi di salute a lungo termine come asma, sinusite o infezioni croniche dell’orecchio. Ricerche recenti mostrano che la genetica può mostrare se il bambino svilupperà l’asma insieme alla febbre da fieno.

I bambini piccoli possono avere più problemi ad affrontare i sintomi della febbre da fieno. I sintomi della febbre da fieno possono influenzare la loro concentrazione e i modelli di sonno. A volte i sintomi sono confusi con il raffreddore comune. Tuttavia, la febbre è un indicatore importante per la distinzione tra raffreddore e famiglia. Il tuo bambino non avrà la febbre nella febbre da fieno.

Quali sono i sintomi a lungo termine della febbre da fieno?

I sintomi della febbre da fieno di solito iniziano immediatamente dopo l’esposizione a un particolare allergene. Se questi sintomi persistono per più di qualche giorno, possono causare i seguenti problemi:

  • tappi per le orecchie
  • mal di gola
  • ridotto senso dell’olfatto
  • mal di testa
  • occhiaie sotto l’occhio
  • fatica
  • irritabilità
  • gonfiore degli occhi

L’esperienza prolungata di questi sintomi può influenzare negativamente:

  • qualità del sonno
  • sintomi di asma
  • La qualità della vita è influenzata negativamente poiché i sintomi possono rendere le attività meno divertenti o richiedere di essere meno produttivi sul lavoro e a scuola o addirittura rimanere a casa
  • infezioni dell’orecchio, specialmente nei bambini
  • congiuntivite allergica quando l’allergene irrita la membrana dell’occhio
  • infiammazione del seno dovuta a ostruzione continua

Cosa provoca la febbre da fieno?

I sintomi possono variare a seconda del periodo dell’anno, dove vivi e che tipo di allergie hai. Conoscere questi fattori può aiutarti a prepararti per i sintomi. L’inizio della primavera di solito colpisce le persone con allergie stagionali, ma la natura fiorisce in diversi periodi dell’anno. Ad esempio:

  • Il polline degli alberi è più comune all’inizio della primavera.
  • Il polline d’erba è più comune in primavera e in tarda estate.
  • Il polline delle Canarie è più comune in autunno.
  • Le allergie ai pollini possono peggiorare nei giorni caldi e asciutti quando il vento trasporta polline.

Tuttavia, se sei allergico agli allergeni indoor, i sintomi della febbre da fieno possono manifestarsi tutto l’anno. Gli allergeni indoor includono:

  • acari della polvere
  • animale domestico
  • scarafaggio
  • spore di muffe e funghi

A volte i sintomi di questi allergeni possono verificarsi anche stagionalmente. Le allergie alla muffa delle spore tendono a peggiorare quando il clima è caldo o più umido.

Quali sono le condizioni che aggravano i sintomi della febbre da fieno?

I sintomi della febbre da fieno possono essere esacerbati da altre sostanze irritanti. Questo perché la febbre da fieno provoca infiammazione della membrana nasale e rende il naso più sensibile alle sostanze irritanti presenti nell’aria.

Questi irritanti sono:

  • fumo di legna
  • inquinamento atmosferico
  • fumo di tabacco
  • vento
  • spray aerosol
  • odore forte
  • sbalzi di temperatura
  • cambiamenti di umidità
  • fumi irritanti

Come viene trattata la febbre da fieno?

Sono disponibili piani di trattamento domiciliare per ridurre i sintomi. Il medico prescriverà i gruppi di farmaci appropriati per te. Oltre ai metodi di trattamento medico è possibile applicare; Pulendo e ventilando le stanze regolarmente, è possibile ridurre la possibilità di contatto con polvere e muffe. Per le allergie all’aperto, è possibile scaricare un’applicazione meteorologica che indica il numero di polline e la velocità del vento sul telefono.

Altri cambiamenti nello stile di vita includono:

  • tenere le finestre chiuse per impedire l’ingresso di polline
  • indossare occhiali da sole per coprire gli occhi quando si è fuori
  • usando un deumidificatore per controllare l’umidità
  • lavarsi le mani dopo aver interagito con gli animali o interagire con loro in un’area ariosa

Prova a usare spray salini per rimuovere la congestione nasale. Queste opzioni possono anche ridurre lo scarico postnasale che contribuisce al mal di gola.

Opzioni terapeutiche per i bambini:

Il consumo di cibi o bevande alla curcuma può avere un effetto positivo sui sintomi. La curcuma ha proprietà decongestionanti antiallergiche e naturali. Gli studi hanno scoperto che la curcuma sopprime le reazioni allergiche.

Ci sono meno prove dei benefici di altre terapie alternative, ma alcune persone sentono una differenza positiva dopo aver aggiunto un numero di alimenti alla loro dieta. Questi alimenti sono:

  • impianto di petasiti, esente da PA
  • spirulina
  • rosso
  • Vitamina C.
  • olio di pesce

Si ritiene inoltre che il miele aiuti a ridurre le allergie stagionali. Coloro che sono allergici alle api non dovrebbero consumare miele non trattato e altri prodotti delle api. 

1 COMMENTO

  1. Like!! I blog quite often and I genuinely thank you for your information. The article has truly peaked my interest.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here