Quali sono i vantaggi di oli di pesce e Omega 3 per la nostra salute?

Se hai bisogno di una rapida occhiata alle informazioni sugli oli di pesce;

  • Gli oli di pesce contengono acidi grassi omega-3 e vitamine A e D.
  • Molti studi hanno dimostrato che gli acidi grassi Omega-3 negli oli di pesce sono benefici per la salute del cuore e molte altre malattie.
  • Mangiare pesce è un modo migliore rispetto all’assunzione di integratori alimentari per ottenere più olio di pesce o omega 3.

Cosa sono gli acidi grassi Omega-3?

Gli acidi grassi Omega-3 si trovano comunemente nelle piante e nei frutti di mare.

Sono abbondanti due tipi di pesci grassi:

Acido eicosapentaenoico (EPA)  : l’ EPA, l’ acido grasso omega-3 più noto, aiuta il corpo a sintetizzare le sostanze chimiche correlate alla coagulazione del sangue e all’infiammazione (prostaglandina-3, trombossano-2 e leucotriene-5). I pesci ricevono EPA dalle alghe che mangiano.

Acido docosaesaossico (DHA)  : nell’uomo, questo acido grasso omega-3 è una parte importante del cuore, dello sperma, dell’occhio, in particolare della retina e della corteccia cerebrale, che fa parte del cervello.

Il DHA si trova nel corpo, specialmente nel cervello, negli occhi e nel cuore. Il latte materno contiene abbondante DHA.

Quali malattie sono benefiche?

Sclerosi multipla

 Si dice che gli oli di pesce aiutino le persone con sclerosi multipla (SM) a causa dei loro effetti protettivi sul cervello e sul sistema nervoso  . Tuttavia, diversi studi hanno concluso che non avevano alcun beneficio.

Cancro alla prostata

Uno studio ha concluso che i grassi di pesce riducono il rischio di cancro alla prostata in combinazione con un’alimentazione a basso contenuto di grassi, mentre un altro studio ha concluso che alti livelli di omega 3 sono direttamente proporzionali al cancro alla prostata ad alto rischio.

 Una ricerca pubblicata sul National Cancer Institute Journal sull’assunzione di olio di pesce di alta qualità del 71% del cancro alla prostata di alta qualità e il 43% di tutti i tumori della prostata ha rivelato che aumenta.

Depressione postpartum

Il consumo di olio di pesce durante la gravidanza può ridurre il rischio di depressione postpartum . I ricercatori pensano che possa essere utile mangiare pesce contenente alti livelli di omega 3 due o tre volte a settimana. Si consigliano fonti alimentari anziché integratori poiché forniscono proteine ​​e minerali.

Benefici mentali

Uno studio pilota di 8 settimane del 2007 ha suggerito che gli oli di pesce possono aiutare i giovani con problemi comportamentali, in particolare quelli con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

I bambini il cui comportamento è stato osservato dai loro genitori e psichiatri hanno mostrato miglioramenti significativi nel comportamento dei bambini che consumano EPA e DHA tra 8 e 16 grammi al giorno.

Vantaggi della memoria

 Secondo le ricerche riportate sulla rivista PLoS One , l’assunzione di acidi grassi Omega-3 può aiutare a migliorare la memoria di lavoro in giovani adulti sani.

Tuttavia, un altro studio ha dimostrato che alti livelli di omega-3 non impediscono una ridotta funzione cognitiva nelle donne anziane.

Benefici per il cuore e il sistema cardiovascolare

Gli acidi grassi omega-3 contenuti negli oli di pesce possono proteggere il cuore durante i periodi di stress mentale.

 I risultati pubblicati sull’American Journal of Physiology , integratori di olio di pesce per oltre 1 mese di persone che hanno ricevuto stress mentale durante i test hanno suggerito di avere migliori funzioni cardiovascolari.

I ricercatori, nel 2012, hanno affermato che le proprietà antinfiammatorie dell’olio di pesce aiutano a stabilizzare le lesioni aterosclerotiche.

Nel frattempo, una revisione di 20 studi su circa 70.000 persone ha trovato prove che collegano gli integratori di olio di pesce con un minor rischio di infarto, ictus o morte prematura.

Uno studio ha scoperto che le persone che avevano stent nei vasi sanguigni, che assumevano fluidificanti del sangue e acidi grassi omega-3 avevano un rischio inferiore di infarto rispetto a coloro che non assumevano olio di pesce.

L’American Health Organization raccomanda di mangiare pesce e soprattutto pesci grassi almeno due volte a settimana per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Benefici per la malattia di Alzheimer

Per molti anni, il consumo regolare di olio di pesce è stato  pensato per aiutare a prevenire la malattia di Alzheimer . Tuttavia, un ampio studio del 2010 ha scoperto che gli oli di pesce non erano migliori del placebo nel prevenire l’Alzheimer.

Nel frattempo,  uno studio pubblicato su Neurology 2007 ha riportato che una dieta a base di pesce intensiva, grassi omega-3, frutta e verdura riduce il rischio di demenza e morbo di Alzheimer.

Perdita della vista

In un articolo pubblicato sulla rivista Ophthalmology and Visual Science , i ricercatori canadesi hanno riferito che un consumo adeguato di DHA fornisce protezione contro la perdita della vista legata all’età.

epilessia

Uno studio pubblicato nel Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry nel 2014 afferma che le persone con epilessia possono avere meno convulsioni se consumano basse dosi di olio di pesce omega-3 ogni giorno.

Schizofrenia e disturbi psicotici

Gli acidi grassi omega-3 nell’olio di pesce possono aiutare a ridurre il rischio di psicosi.

I  risultati pubblicati su Nature Communications mostrano che l’assunzione di omega-3 in sequenza per 12 settimane riduce significativamente il rischio di disturbi psicotici a lungo termine.

Sviluppo fetale di salute

Il consumo di Omega-3 può aiutare ad aumentare lo sviluppo cognitivo e motorio fetale. Nel 2008, gli scienziati hanno scoperto che il consumo di omega-3 negli ultimi 3 mesi di gravidanza potrebbe aumentare lo sviluppo sensoriale, cognitivo e motorio del feto.

Quali alimenti sono disponibili Omega-3?

I pesci grassi ricchi di acidi grassi omega-3 includono acciughe, aringhe, sardine, salmone, trota e sgombro.

Altre fonti animali di acidi grassi omega-3 sono le uova.

Il pesce non è l’unica fonte alimentare di grassi omega-3.

Alternative a base di erbe per Omega-3: “

  • semi di lino
  • semi di cannabis
  • olio di perilla
  • spirulina
  • noce
  • semi di chia
  • semi di ravanello, germogliati grezzi
  • basilico fresco
  • verdure a foglia verde scuro come gli spinaci
  • dragoncello essiccato

Una persona che è alimentata con una dieta sana ed equilibrata non ha bisogno di usare integratori.

rischi

L’assunzione di olio di pesce, olio di fegato di pesce e integratori di omega 3 può rappresentare un rischio per alcune persone.

  • Gli integratori di Omega 3 possono influenzare la coagulazione del sangue e aumentare l’efficacia dei farmaci che agiscono sulle condizioni della coagulazione del sangue.
  • Possono verificarsi piccoli problemi gastrointestinali come eruttazione, indigestione o diarrea.
  • Gli oli di fegato di pesce contengono alti livelli di vitamine A e D. L’eccesso di queste vitamine può causare effetti tossici.
  • L’ uso di omega-3 può essere pericoloso per i molluschi o le allergie ai pesci .
  • Il consumo di alti livelli di pesce azzurro aumenta anche la probabilità di avvelenamento da inquinanti nell’oceano.

Quando acquisti integratori Omega-3, dovresti essere sicuro che un marchio di fiducia sia un prodotto certificato.

Esistono ancora controversie sui benefici per la salute derivanti dal consumo di grandi quantità di olio di pesce e omega-3. Ma una dieta ricca di frutti di mare è senza dubbio benefica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here