Vaccini Batterici

I vaccini batterici sono vaccini che contengono batteri uccisi o indeboliti che attivano il sistema immunitario. Gli anticorpi vengono prodotti contro alcuni batteri e prevengono l’infezione batterica. Alcuni esempi di vaccini batterici sono il vaccino contro la tubercolosi e il vaccino contro il tetano. I vaccini batterici sono suddivisi in diversi sottogruppi in base ai loro metodi di produzione.

Vaccini inattivi

I vaccini inattivati ​​utilizzano la versione uccisa dei microbi patogeni.

I vaccini inattivati ​​di solito non forniscono un’immunità forte come i vaccini vivi. Pertanto, potrebbero essere necessarie diverse dosi nel tempo per mantenere l’immunità contro le malattie.

I vaccini inattivati ​​vengono utilizzati per proteggere da:

  • Epatite A
  • Influenza
  • Poliomielite
  • Rabbia

Vaccini vivi attenuati

I vaccini vivi utilizzano una forma indebolita del microbo che causa la malattia.

Poiché questi vaccini sono molto simili alle infezioni naturali, inducono una risposta immunitaria forte e duratura. Solo 1 o 2 dosi della maggior parte dei vaccini vivi possono darti protezione per tutta la vita contro un germe e la malattia che provoca.

Tuttavia, i vaccini vivi hanno anche alcune limitazioni. Per esempio:

  • Poiché contengono piccole quantità di virus vivi attenuati, le persone con un sistema immunitario indebolito, problemi di salute a lungo termine o coloro che hanno subito trapianti di tessuti / organi dovrebbero parlare con il proprio medico prima di riceverli.
  • Il loro trasporto è difficile, devono essere mantenuti freschi. Significa anche che i frigoriferi non possono essere utilizzati nei paesi con accesso limitato.

I vaccini vivi vengono utilizzati per proteggere da:

  • Morbillo, parotite, rosolia (vaccino combinato MMR)
  • Rotavirus
  • Vaiolo
  • Varicella
  • Febbre gialla

Vaccini subunità, ricombinanti, polisaccaridici e coniugati

La subunità utilizza parti microbiche specifiche come vaccini ricombinanti, polisaccaridi e coniugati, proteine, zucchero o capside (una guaina attorno al germe).

Poiché questi vaccini utilizzano solo alcune parti del microbo, danno una risposta immunitaria molto forte mirando a parti importanti del microbo. Possono anche essere utilizzati su quasi tutti coloro che ne hanno bisogno, comprese le persone con un sistema immunitario indebolito e problemi di salute a lungo termine.

Una limitazione di questi vaccini è che potresti aver bisogno di vaccini aggiuntivi per fornire una protezione continua contro le malattie.

Questi vaccini vengono utilizzati per proteggere da:

  • Malattia da Hib (  Haemophilus influenzae tipo b)
  • Epatite B
  • HPV (virus del papilloma umano)
  • Tosse convulsa (parte del vaccino combinato DTaP)
  • Malattia da pneumococco
  • Malattia meningococcica
  • Herpes zoster

Vaccini tossoidi

I vaccini contro i tossoidi utilizzano una tossina prodotta dal microbo che causa la malattia. Creano immunità contro parti del microbo che causano la malattia piuttosto che contro il microbo. Ciò significa che la risposta immunitaria è mirata alla tossina piuttosto che all’intero microbo.

Come alcuni altri tipi di vaccini, potrebbe essere necessario ripetere le dosi per fornire una protezione continua contro le malattie.

I vaccini contro i tossoidi sono usati per proteggere da:

  • Difterite
  • Tetanos

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here